Casa Setaro, un viaggio enogastronomico tra Tokyo e il Vesuvio

Un viaggio enogastronomico  da Tokyo al Vesuvio. Sarà che in Giappone di vulcani ce ne sono circa 200, di cui 60 in attività, (basta pensare al più noto Monte Fuji) ma quando a Casa Setaro, alle pendici del Vesuvio, hanno pensato ad una cena in vigna che unisse la cucina tra Oriente e Occidente, hanno subito approvato l’idea. Così lunedì 31, alle 20 a Trecase, presso Casa Setaro, verrà presentata "Contaminazioni" di gusto: un viaggio enogastronomico, da Oriente verso Occidente, con al centro il Vesuvio: un connubio tra enogastronomia e arte, per raccontare l'importanza dell'identità agricola, preservata con il loro lavoro da Massimo, Giuseppe e Paolo, dell'agricoltura sostenibile e della bellezza dei territori che abbiamo sotto gli occhi, a due passi da casa nostra.
Ci sarà  lo chef Giuseppe Molaro, pupillo di Heinz Beck, che ha contribuito  alla stella Michelin, come executive chef, nella sua esperienza a Sensi by Heinz Beck a Otemachi, Tokyo. La serata (prezzo 50 euro) avrà inizio con un "Wine Tour", con aperitivo a base di pietanze "snack" in stile ZioMì, il popub di Molaro, aperto con suo padre Mimmo, e prosegue con una cena seduta in cui sono serviti tre piatti di "Contaminazioni Restaurant". Un concept vesuviano-giapponese di Molaro. Partecipa alla serata anche Paolo De Simone di "Storie di Pane", accompagnando l'Olio Extravergine d'Oliva Casa Setaro e il Metodo Classico Pietrafumante, Caprettone in purezza, con la nuova etichetta che mostra una pietra vulcanica in braille. Oltre al cibo è assicurato un panorama, reso ancora più suggestivo al  tramonto, immersi così come si è nel Parco Nazionale del Vesuvio.  Una serata per celebrare la bellezza delle "contaminazioni", che arricchiscono sempre l’animo, la vita, unendo i saperi e i sapori dei territori vulcanici: da Tokyo al Vesuvio.
CARMEN DAVOLO REPUBBLICA

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *